Blog

Come sgrassare a fondo la cucina

Le macchie che vedete sui mobili della cucina sono residui di grasso di cottura
che si è depositato, di sporco generale e a volte anche di prodotti non
adeguati alla superficie. Quindi, visto che nessuno vuole una cucina con i
mobili sporchi, come si fanno a sgrassare?
Ci sono molti prodotti in commercio, noi ti consigliamo di utilizzare quelli
specifici al cui interno hanno anche un disinfettante per germi e batteri.

Come sgrassare i mobili in legno?
L’occorrente: catino con dell’acqua calda, sapone per i piatti, spugna, aceto,
bicarbonato, spazzolino da cucina e un canovaccio per asciugare quando
avete finito di sgrassare la cucina.
Mettete un po’ di detersivo nell’acqua, con una spugna pulite la superficie impolverata,
gli angoli più difficili da raggiungere e i contorni delle cerniere delle ante, poi risciacquate.
Proseguite poi con aceto e acqua tiepida, strizzate la spugna e passatela sui
mobili, toglierà il grasso in superficie.
E’ essenziale risciacquare bene dopo aver pulito i mobili con l’aceto per
rimuoverlo, altrimenti essendo una sostanza aggressiva rischiate di
rovinare il mobilio. Bicarbonato e acqua ti permetteranno di eliminare i residui che
l’aceto non è riuscito a rimuovere. Per sgrassare bene la cucina create
questa “pasta” di bicarbonato e acqua nella stessa quantità e spalmatela su
tutta la superficie, lasciate che il composto si solidifichi leggermente e poi
strofinate con una spazzola a a setole morbide, risciacquate e asciugate con
un panno pulito: sarà come uno scrub (per mobili!) e sgrasserete
perfettamente la vostra cucina.

Consigliamo di tenere quotidianamente pulita la vostra cucina, di pulire i
fornelli dopo l’uso in modo tale da non creare incrostazioni difficili da pulire e
soprattutto aiuta a mantenere l’igiene in una parte molto importante della
casa. Se pulite costantemente vi risulterà più facile mantenere l’ordine
che desiderate!

Sorry, the comment form is closed at this time.